• La Manina Golosa

Il Trentino dei bambini - la nostra esperienza in Valsugana

Aggiornato il: lug 22

Terzo anno in Trentino per me e Noah, ma per la prima volta in campeggio!

Quanti anni erano che non facevo questo tipo di vacanza, a contatto con la natura!


Come ormai ben sapete, amo follemente il Trentino per i suoi maestosi paesaggi e per il suo essere incredibilmente family friendly.

Parchi, attività, laboratori, sentieri... sembra davvero fatto a misura di bambino.


Quest'anno siamo stati ospiti del bellissimo Lago Levico Camping Village, una delle tante strutture per famiglie (ma non solo) presenti sul territorio.

Un'oasi di bellezza e di pace, di yoga sul molo la mattina, di colazioni consumate coi passerotti, di bagni nel lago e bimbi che corrono scalzi.



Di attività da fare nei paraggi ce ne sono moltissime, ma vi parlerò di qualche esperienza che mi è piaciuta particolarmente. Visto che sono disordinata nella vita, voglio rimanere fedele a me stessa e inizio dall'ultima che abbiamo fatto: la passeggiata dei pescatori, lungo il lago di Levico.


Si tratta di una rilassante e semplice passeggiata a bordo lago, perfetta anche per fare jogging, dove ci si ritrova a stretto contatto con la natura.

I riflessi del lago, i colori, i suoni... è tutto magnifico. Lasciatevi trasportare dalle sensazioni che proverete lungo il percorso, e abbandonate stress e pensieri negativi. L'effetto benefico è assicurato!

Vi lascio maggiori informazioni qui.


Un'altra esperienza che abbiamo assai gradito è il giro in barca a vela sul Lago di Caldonazzo, un bacino molto più grande in prossimità di Levico.

Abbiamo avuto il piacere di conoscere Gianluca, il fondatore di Archè: una cooperativa sociale che si occupa di coinvolgere persone fragili e svantaggiate al fine di migliorarne la qualità della vita. Una persona sensibile e di cuore, che ci ha spiegato i movimenti di base per poter portare una barca e ha raccontato a Noah la curiosa favola di un mostro marino locale. Tante risate e moltissime emozioni!



E poi come dimenticarci di Federico, il pastore di soli 17 anni che, nei mesi estivi, lascia la città per dedicarsi a questa immensa passione. Federico ci ha portato dentro un caseificio per mostrarci come viene prodotto il formaggio locale (la Tosella).



Ci ha raccontato aneddoti della vita in malga e fatto conoscere le sue donzelle. È stato proprio lì in alpeggio che abbiamo perso Noah e subito dopo ritrovato in mezzo a un branco di caprette!


Se volete passare di lì per un pranzo o per una spesa al sapore di latte, ecco i recapiti:

Malga Montagna Granda - località Pergine, Valsugana. Grazie Martina per la foto, non ti offendi vero?:)


In foto, Martina che si gusta un piatto di verdure, polenta Valsugana, tosella alla piastra e funghi

Infine, ecco una delle esperienze che ho amato di più: Arte Sella!

Se siete stati in Valsugana sapete benissimo a cosa mi riferisco: un meraviglioso museo a cielo aperto situato lungo un percorso ad anello a 1000 mt di altitudine.

Arte Sella nasce nel 1986 da un bellissimo progetto di un gruppo di amici che immagina di unire arte contemporanea e natura. Grazie all'unione di artisti stranieri e abitanti del posto, Arte Sella è divenuto un luogo magico, da visitare almeno una volta e da fotografare altre cento!

Se passate di qui non perdetevi una sosta al Mountain Bistrò dall'Ersilia.

Per utilizzare un aggettivo dei nostri tempi, direi che è molto instagrammabile!


Non è stato facile racchiudere qui i momenti più belli, anche perché me ne stanno venendo in mente altri mille. Questo post però ne è già ricco!

Nel prossimo vi racconterò come abbiamo preparato la torta dolce alle zucchine insieme alla mitica Stefania, senza burro, farina e lievito. Promesso.



Buona estate amici.

Maria Sole

Post in collaborazione con

Visit Trentino

Visit Valsugana



108 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti